UNA STORIA DENSA E DINAMICA

 

Nel corso del 1980, ad opera di poche unità, undici, tra cui Mariarosaria e Di Nardo con Rocco Marcucci, si creava il gruppo originale di una squadra amatoriale che sarebbe cresciuta e diventata una tra le più numerose e qualificate del variopinto nazionale, l’ Aurora Chieti.

Le prime mosse, le prime sudate, i primi sbagli, ma nel 1981, dopo la fresca esperienza, si cambia subito marcia.

Nel 1982, l’anno successivo il gruppo si tesserava alla Fidal, CH018, triplicava il numero di atleti e creava una gara podistica che per molti anni a seguire sarebbe stata una delle più belle d’Abruzzo: la STRATEATE poi divenuta strateate & notturna.

Con l’ingresso dei nuovi atleti vengono anche aggiunti altri aggettivi: AMICIZIA, ARTE, CULTURA, SOLIDARIETA’.

A Pescara viene organizzato il 1° Campionato Italiano su strada e si partecipa con un ben augurante 2° posto nella classifica femminile.

Nel 1983 la Società si distingue per una aumentata presenza femminile che la a conquistare il 2° posto nel Campionato italiano su strada a Pescia (FI) ed il 6° posto maschile.

Nel 1984 il boom. Entra in società il dinamico Gennuino, viene inaugurata la e la Società diventa competitiva con l’inserimento degli atleti più forti della . Si inizia con un buon risultato 2° POSTO campionato Italiano di campestre UISP a Modena e poi l’ 8/7, a Serrone (FR) il 1° POSTO Campionato Italiano di Corsa in Montagna, un ottimo 2° posto a Parma, al Campionato Italiano di Maratona UISP, un onorevole 6° posto il 3/6 a Borgaretto (TO) nel Campionato Italiano strada.

Nel 1985 arriva anche Alfredo Cocco e vince 2 titoli italiani assoluti, mentre la Società spopola il 28/4 a Caserta piazzandosi al 1° POSTO Campionato Italiano di corsa su strada e 3° posto a Carpi il 19/10 in una maratona da 4 giri. 3° posto nel Campionato Italiano di 1//2 maratona a Giulianova; il tutto ci vale il 1° POSTO CRITERIUM ITALIANO.

Nel 1986 contrastati sempre dalla Tobacco Museum di Modena rivinciamo a Frosinone 1° POSTO Campionato Italiano su strada, e dopo un’avventurosa trasvolata, il 25/5 a Villasimius (CA) il 1° POSTO Campionato Italiano ½ Maratona. Il 19/10 a Chieti invece, in una memorabile organizzazione, nella maratona del campionato italiano che vede 1000 atleti all’arrivo, 2° posto assoluto dietro proprio alla Tobacco Museum (beffati proprio in casa!) ma vari atleti erano stati impegnati nella organizzazione comunque vinciamo di nuovo il 1° POSTO CRITERIUM ITALIANO (la somma dei risultati strada, ½ maratona e maratona). Superfluo dire che in questo anno venivano vinti tutti i vari campionati regionali.

Nel 1987 la Società rimane leader e partecipa con ottimi piazzamenti ai campionati italiani a Calvizzano (NA) il 22/3 per la campestre, 3° posto su strada il 26/4 a Genova, 4° posto il 24/5 a Pescara per la mezza Maratona e 3° posto ad Ascoli Piceno l’8/11 per la maratona.

Nel 1988, il 22/5 si va a Campobasso per il Campionato Italiano di mezza maratona, il 2/10 3° posto a Gargnano (Lago di Garda) per la maratona e 3° posto a Marina di Massa per la strada e all’ippodromo di Tor di Valle (Roma) per la campestre.

Le trasferte sono sempre all’insegna della allegria con gli amici e la famiglia con ricordi incancellabili.

Nel 1989 si va a Bastia Umbra il 21/5, per il campionato Italiano di mezza Maratona alle basi della Chiesa di S. Francesco e il 25/4 a Napoli dove ad un giudice cadono i cartellini per una classifica sicuramente falsata. Un gruppo di 15 atleti partecipa, per una ricerca dell’università di Chieti, alla maratona più famosa del mondo, quella di New York, ben figurando.

Nel 1990, come non previsto, il giocattolo si incrina e rischia di rompersi. La Società si divide in due tronconi; l’anima più amatoriale rimane Aurora Chieti, ed il gruppo più forte con la denominazione Teate 90. Inizia così una piccola parentesi di divisione ma, comunque, rimane il buon rapporto tra i dirigenti così che poco, le Società si riuniscono con il nome di Teate Runners.

Nel 1991 si ricomincia a viaggiare partecipando alla collaudata Roma-Ostia il 17/3 e trasferta di 3 giorni a Venezia per il Campionato Italiano di maratona (13/10).

Nel 1992 il 19/2 nell’allegra Monteforte D’Alpone e il 15/3 a Vigarano Mainarda per la mezza maratona e il 22/3 a Riccione. Si ottengono 2 buoni risultati grazie anche allo svolgimento in Abruzzo di 2 Campionati Italiani; il 17/5 2° posto a Pescara per la mezza maratona e il 12/4 a Roseto per il 1° POSTO Campionato Italiano strada. Viene organizzata la Metropolitan marathon (Chieti-Francavilla-Pescara-Chieti Scalo con arrivo allo stadio Guido Angelini).

Nel 1993 alla Roma-Ostia, Campionato Italiano di mezza maratona ci classifichiamo al 4° posto e si và anche a Torino (25/4) per il Campionato Italiano di maratona. Con un insperato 5° posto. A Vinci (PT) per il campionato Italiano di montagna, nel paese di Leonardo, conquistiamo un altro 4° posto. Da questo anno però la Società si attrezza per partecipare, con una propria organizzazione a gare all’estero, così si vola a Lisbona (Portogallo) per la maratona Dos Descobrimentos (28/11).

Nel 1994 , per i campionati italiani, andiamo il 13/2 alle Capannelle, a Roma per la campestre dove siamo al 2° posto, il 20/3 3° posto a a Vigarano per il campionato italiano di maratona. A Castellammare di Stabia giungiamo secondi ma NON convinti dei risultati esposti. La Antares Stabia ha troppi atleti classificati dei quali abbiamo forti sospetti. Sportivamente accettiamo il risultato senza neppure sporgere reclamo. Subiamo anche il furto delle borse sportive dal pullman! Il 17/4 scopriamo la affollatissima Stramilano. Si va all’estero ben 2 volte: Alla maratona di Parigi (24/4), con i suoi 15.000 arrivati, ed alla maratona di Berlino (25/9) che resta una delle meglio organizzate nel panorama mondiale.

Nel 1995, il 26/2 solita Roma-Ostia ed il 14/5 la Società si piazza di nuovo al 1° POSTO Campionato Italiano Strada a Taranto dopo un’altalena di risultati proprio con la Antares Stabia che finalmente battiamo su terreno neutro. Roccaraso (30/7) ci vede vincere ancora 1° POSTO Campionato Italiano in montagna. Andiamo anche a Perugia il 30/4 per un accettabile 4° posto nel campionato Italiano di ½ maratona. Si partecipa in massa il 19/3 alla maratona di Barcellona (Spagna) sul percorso del campionato del mondo e ad Atene (5/11)sul percorso mitico, quello della vera 1a maratona al mondo. Percorso severo ma nel cuore di tutti i podisti.

Nel 1996 il freddo non ci ferma (-7°) per la tradizionale gita a Monteforte D’Alpone. Il 25/2 c’è sempre la Roma-Ostia e siamo tra i 5000 partenti. I campionati ci portano sul Lago di Vico 19/5, per la mezza maratona, il 5/5 a Fiuggi per la strada e il 14/7 a Capracotta (IS) dove ci piazziamo al 1° POSTO Campionato Italiano in montagna. Torniamo ben volentieri alla Stramilano dei 50.000.Boston(USA) festeggia la 100^ edizione della sua maratona e la società è presente con 15 atleti.

Nel 1997 saliamo a Monteforte D’Alpone dove ci aspetta il vin brulè e la polenta di sempre. E’ l’anno del trofeo GAN che vinciamo alla grande trasferendoci a Rieti il 4/5 per “Rieti in corsa” il 18/5 a Terni (trofeo dal polo alla luna), a 2 volte a Spoleto (6/7 e8/12). Gli immancabili Campionati italiani ci portano il 9/3 a Caserta per una campestre tra carri armati ed elicotteri ed un altro brillante risultato il 20/7 a Capracotta (IS) che bissa l’anno precedente 1° POSTO Campionato Italiano Montagna. Un pullman al completo, con un foltissimo gruppo di atleti partecipa alla mezza maratona di Budapest in Ungheria.

Nel 1998 come tutti gli anni il tour ci porta a Roma per la Roma-Ostia. Organizziamo una indimenticabile trasferta a Trieste per il Campionato Italiano di mezza maratona (3/5) superbamente organizza, con visita alle grotte di Postumia ed a Umago. Si va anche a Porto San Giorgio l’ 8/3 per la campestre. Il campionato italiano di montagna si svolge di nuovo a Capracotta il 26/7. Ai primi di agosto un folto gruppo partecipa al superbo “giro dei 6 rifugi” dal lago di Misurina ad Auronzo in un panorama mozzafiato. Il 29/11 Il nostro pullman con i suoi 50 partecipanti è fotografato a Firenze per la sua maratona. Il 24/5 Vienna (Austria) ci accoglie per la sua mezza maratona e la gita, di una settimana, riesce a meraviglia.

Nel 1999 ci divertiamo tanto il 6/1 a Fondo (BL) per la Ciaspolada che è un’esperienza semipodistica ma con una “cascata di risate”. Qualche settimana dopo, 14/2 andiamo a Bondeno (FE) per il campionato UISP di campestre e ci accoglie con -7° ed un terreno ghiacciato. Il 3 Aprile le verdi pinete di Cervia (RA) ci accolgono per “la via del sale”. Vicino casa, a Pescara il 7/3 ci classifichiamo secondi nel Campionato Italiano campestre Fidal. Andiamo anche a Bologna, il 18/4 per il campionato Italiano strada e IL 25/4 a Bacoli (NA) dove conquistiamo il 1° POSTO Campionato Italiano mezza maratona UISP e il 19/9 a Marina di Massa Carrara per il campionato Italiano di mezza maratona. Il 17/10 la maratona di Toronto (Canada) applaude i folto gruppo dei nostri atleti. Organizziamo in Chieti anche una splendida maratona valida per il campionato italiano di maratona UISP.

Nel 2000 i campionati italiani di mezza maratona ci portano a Bari il 30/4. Brillante 1° POSTO Campionato Italiano di montagna il 25/6 ad Antrosano (AQ) e partecipiamo in massa il 1/7 a L’Aquila dove ci classifichiamo ancora al 1° POSTO maschile Campionato Italiano strada. ed al 1° posto femminile. La trasferta internazionale dell’anno è in agosto tra le cornamuse della Scozia, per la mezza maratona di Glasgow (20/8) , dove trascorriamo 12 giorni fantastici persino festeggiando un matrimonio tra due nostri atleti.

Nel 2001 la prima trasferta è a Monteforte D’Alpone (21/1) per la Montefortiana (è la settima volta!), una delle gare più numerose in assoluto con i suoi 23.000 arrivati. I campionati italiani di maratona sono a Roma (25/3) dove partecipiamo. Il 4/11 corriamo a Pontelagoscuro (FE) per il campionato italiano campestre mentre la romantica Praga (Repubblica Ceca) il 25/3 ci accoglie per correre la sua bellissima mezza maratona. Un altro nutrito gruppo partecipa invece alla maratona di Monaco.

Nel 2002 si va 2 volte nelle marche, prima a Villa Potenza (17/3) per il campionato italiano di campestre e poi a Porto Potenza Picena (8/9) per il campionato italiano strada , una delle edizioni meglio organizzate. Nel mese di maggio (24/05) tutta la squadra è a Riccione per partecipare al campionato mondiale Master. Il 19/05 eravamo già stato a Rimini per il Campionato Italiano strada UISP, alla Strarimini (19/5) per il 1° POSTO Campionato Italiano di ½ maratona UISP e a Livorno per il campionato Italiano maratona e a Reggio Emilia per il campionato italiano maratona UISP. Completiamo i campionati Uisp a Firenze (22/09) per il campionato italiano strada. Ad Aprile si corre nella fiorita OLANDA per la maratona di Rotterdam (21/4) e ad ottobre si vola fino in Cina, a Pechino (20/10), per la sua superba maratona.

Nel 2003 la prima gita è il 19/1 alla sempre numerosissima Montefortiana abbinata alla visita di Vicenza. Per il campionato italiano di cross si va ad Castelvolturno (CE il 30/3) località Pinetamare. Lunedì dell’ Angelo, 21/4 Faenza ci accoglie con la pioggia per il Campionato italiano di mezza maratona. Poi festeggiamo in piazza con pennette all’arrabbiata e arrosticini. Un piccolo gruppo di nostri atleti partecipa a Stoccolma alla notturna di agosto inserita tra le 10 più belle gare d’Europa. Invece in settembre ben 2 pullman per partecipare alla maratona di Berlino veramente una delle più belle maratone del mondo. Ma a dicembre i dirigenti della società compiono un capolavoro organizzando, per la maratona di Palermo, una favolosa gita di 4 giorni prendendo il traghetto a Napoli e visitando mezza Sicilia e molti, per l aprima volta, scoprono il fascino della terra siciliana..

Il 2004 ci regala un 2° posto al campionato italiano di montagna a Pietracamela, e dopo la gara un pic-nic di tutta la societa’ all’ombra dei pini. Gita da tre giorni ad Alberobello dove andiamo con due pullman per il campionato italiano di mezza maratona di Putignano. Le nostre donne, grandi come sempre conquistano il 1° POSTO e siamo ancora campioni d’Italia; per i maschi un onorevole 5° posto. Oltre che il risultato ci sorridono il sole di Alberobello e le famose orecchiette. La società organizza anche una gita in Romagna per una bella ma faticosa classica: Rimini-San Marino. Partecipiamo anche alla staffetta Telethon di passaggio nella nostra città.

Il 2005 inizia con il campionato idi campestre a Macerata, non siamo in molti e i risultati sono un 4° posto femminile ed un 6° maschile. Poi organizziamo una bella gita a Carrara e Viareggio per il campionato italiano strada a Marina di Carrara. Il campionato italiano di corsa in montagna si svolge di nuovo a Pietracamela ma questa volta ci organizziamo alla grande e diventiamo di nuovo campioni d’Italia sia con le donne che con i maschi. Altra gita nella Ravenna città d’arte per la maratona. Troviamo però un diluvio incredibile, con tutte le strade allagate ed i maratoneti con orgoglio e attaccamento societario giungono tutti alla meta, e rivolgiamo un sentito grazie a tutti gli arrivati. A fine ottobre trascorriamo una settimana in costa azzurra per partecipare ad una delle gare più belle del mondo Marsiglia-Cassis, ovvie le tappe a St. Tropez, Nizza, Cannes…

Nel 2006 il campionato italiano di mezza maratona si svolge a Teramo. La società si impegna e alla fine conquistiamo un prestigioso 2° posto con gli uomini ed un 3° posto femminile. In luglio andiamo a Monte Urano (MC) per il campionato italiano strada UISP. Gita bellissima, siamo in tantissimi e fortissimi. Sono nostri sia il 1° posto maschile che quello femminile. Andiamo in gita anche a Trevi (2 giorni di Umbria verde) per partecipare alla mezza maratona del campionato italiano Uisp, e approfittiamo per rivedere la splendida Assisi.

Nel 2007 meravigliosa gita a Livorno e scopriamo una meravigliosa città e il cacciucco. Le donne, nostre orgoglio conquistano il 3° posto. Il risultato si ripete a Vigarano per la mezza maratona 3° posto femminile e 4° maschile. In Marzo circa 40 atleti partecipano alla mezza Maratona di Lisbona considerata tra le 10 più belle gare del mondo. Ovviamente la trasferta prevede il tour del Portogallo da Porto a Lisbona.

Arriva il 2008 e andiamo in Campania, Atella per una campestre ben organizzata. Sono presenti tutti gli squadroni campani pugliesi e calabresi. Complice il freddo e la mancanza di qualche atleta importante “strappiamo” un 4° posto femminile ed un 7° maschile. Puntiamo tutto su Paestum per il campionato italiano strada. Organizziamo una tre giorni sulla costiera amalfitana: il sole ci accoglie a braccia aperte, e con 2 barche tutte nostre navighiamo osservando tutto il paesaggio meraviglioso della costiera. Le donne impreziosiscono la gita vincendo di nuovo il campionato italiano. In novembre con due pullman andiamo sul lago di Garda e precisamente a Riva per la mezza maratona. Oltre 4000 partenti per una meravigliosa giornata, i risultati non sono eclatanti ma il lago la gita rimangono impresse nelle foto e nella mente.

2009 : La prima gara è a Fiumicino (Roma) dove andiamo a correre in una meravigliosa pineta vicino al mare. Dopo la gara tutti a mangiare i dolci di carnevale sul lungo fiume, tra le barche ed il primo sole primaverile. Ben 81 tra atleti e familiari partono 4 giorni dopo per Malta e la sua maratona. Una settimana in compagnia per una delle solite belle trasferte. In maggio 3 giorni a scoprire Torino per correre a Beinasco il campionato italiano su strada in una meravigliosa giornata di sole ai piedi delle Alpi. Con questa gara raggiungiamo la settantasettesima partecipazione ai campionati italiani. Zagabria per il campionato mondiale di montagna.

La partecipazione è più turistica che sportiva comunque 12 dei nostri partecipano al mondiale in una magnifica trasferta di 5 giorni in Croazia. Il 20 Settembre corriamo “in casa” a Pratola Peligna per il C.I. UISP di mezza maratona; non siamo al completo comunque saliamo sul podio per il 2° POSTO femminile ed il 4° maschile. A Marzo si va a Capua (CE) per il campionato italiano master di cross. Ottima prestazione generale, soprattutto per le donne che riescono a conquistare un fantastico 3° posto a solo tre punti dalle seconde. Una maggiore partecipazione avrebbe regalato il secondo gradino del podio. A Giugno 2010 si parte per Telese Terme (BN) con la speranza che la squadra femminile possa regalare un buon piazzamento ed infatti sarà così. Le donne si attestano al 2° posto generale. Giancarlo D´Alessandro conquista il titolo di campione d´Italia categoria M65, mentre un fastastico 2° posto per Trolla Vincenzino. Secondo gradino del podio per Mariani Ofelia nella F 65. Dopo qualche mese, ad Ottobre, appuntamento fissato ad Agropoli per il campionato italiano di mezza maratona. Si parte con la speranza di avere un risultato di prestigio con la squadra femminile ed un buon piazzamento con quella maschile ed infatti sono le donne a salire sul podio. Un brillantissimo secondo posto, mentre per gli uomini un quinto posto e ben due prestigiosissimi campioni italiani: Paolo Coppa (M50) e Giancarlo D´Alessandro (M65). Altri due secondi posti con Piero Barbonetti (M60) ed Ofelia Mariani (F65), mentre Gloria Ciccotelli (F40) ha trovato un terzo posto; poi sono seguiti altri piazzamenti ai piedi del podio. Il 2012 inizia a Marzo con il campionato Italiano di Cross Fidal a marina di Ugento (Lecce). Buona prestazione generale e sopratutto gran bella gita in terra salentina, come nelle nostre prerogative, quello di abbinare allo sport, la cultura e lo stare bene insieme. Sul piano sportivo, abbiamo riportato in Abruzzo un fastastico secondo posto per la squadra femminile. Da questa trasferta, ripartiamo con una campionessa italiana (Ofelia Mariani nella F70) e con il 2° posto di Giancarlo D´Alessandro nella M65. Ad Aprile 2011, a due passi da casa (San Benedetto del Tronto), si corre il campionato italiano Fidal di mezza maratona. La squadra femminile conquista il 3° posto, a soli 14 punti dalla seconda classificata (Avis Perugia). Gli uomini invece si attestano al 9° posto. Ofelia Mariani si riconferma campionessa italiana, mentre Giancarlo D´Alessandro sale sul terzo gradino del podio. Il 5 Giugno (non al completo) andiamo a Vasto per il campionato italiano di corsa su strada. Le donne conquistano un 2° posto dietro la corazzata dell´atletica Faenza, mentre gli uomini conquistano un rispettabiolissimo 5° posto. Ofelia Mariani (F70) si riconferma campionessa d´Italia. A Novembre, una delegazione parte per l´Airtel Dehli half marathon per correre in una realtà mondiale in espansione, ma ricca di ambiguità. Nel 2011, la squadra femminile conquista il 2° posto nella speciale classifica della Supercoppa, sesta posizione per gli uomini. Il 2012 inizia con la lunga trasferta in quel di Polpenazze (Brescia) per il c.i. di cross. La squadra femminile conquista un 6° posto e riportiamo a casa una medagliata, Mariani Ofelia terza classificata nella F 70. Dopo qualche mese, ad Aprile, viaggiamo in campania per la Strasalerno, campionato italiano di mezza maratona. Riportiamo due secondi posti: uno con Mariari Ofelia nella sua categoria, ed uno con la squadra femminile, sempre dietro le imbattibili ragazze di Faenza. Concludiamo il trittico dei campionati italiani, con la 10 km di Porto Potenza Picena il 3 Giugno. Sotto un sole ferragostano, le nostre donne sono riuscite a salire sul terzo gradino del podio, mentre Ofelia Mariani è stata premiata vice campionessa italiana. Per l´ennesima volta un GRAZIE grande come una casa alle nostre care ragazze. Nel 2013 c´è l´inaugurazione della nuova sede sociale di Madonna degli Angeli. Una grande sede che ci ha permesso di ospitare eventi, presentazioni del libro sul doping, feste sociali. Per motivi di calendario, saltiamo il primo campionato italiano di cross a Monza, ma il 28/4 siamo ad Ostuni dove raccogliamo il risultato prestigioso, campioni d´Italia a squadre (femminile) nella specialità di mezza maratona, chiamate sul palco, premiate, ma purtroppo dopo due giorni, la fidal riformula le classifiche e ci retrocede al terzo posto, facendo salire sul gradino più alto gli Amatori Teramo. Ofelia si riconferma campionessa d´Italia, mentre Simona Di Donato e Vincenzino Trolla salgono sul secondo gradino del podio. Entusiasmante due giorni in terra pugliese come al solito, tra sport, arte e cultura. A Maggio, ennesima trasferta estera in quel di Riga, con spostamento anche a Vilnius. Il 23 Agosto mini trasferta a Goteborg per una notturna tutta colorata, fantastica atmosfera in terra svedse. A fine Agosto, una tre giorni veneta per il campionato italiano di corsa su strada a Feltre. Tre giorni bellissimi, soggiorno a Bassano del Grappa e serata indimenticabile alla birreria di Pedavena dove ne abbiamo combinate di tutti i colori! Il giorno dopo la gara: squadra femminile vice campione d´Italia, Ofelia Mariani campionessa nella sua categoria e Pierino Barbonetti vice campione d´Italia. Ottima prestazione anche della squadra maschile che si è attestata al prestigioso 13° posto. Nela classifica della Supercoppa, la società femminile si è classificata al 2° posto nazionale! In quella maschile, ottimo 7° posto a chiusura di un fantastastico 2013. Prima del ritorno a casa, mini tour di Venezia a chiusura di tre giorni splendidi!!! Il 2014 inizia con una cosa nuova, i campionati italiani indoor ed iniziamo subito con il botto: nei 3.000 mt, Domenico Capolale (16° assoluto), si laurea campione d´Italia nella categoria M50! negli 800 mt indoor, sempre Caporale conquista il secondo gradino del podio e meno di un secondo dal vincitore!

Il 2014 inizia con la solita trasferta alla Roma-Ostia e la maratona di Roma con un nuovo record di iscritti (19.000). Ma la squadra si trasferisce con 52 atleti a Mercato San Severino per il campionato Fidal di Cross. Mariani Ofelia conquista il titolo di campionessa d´Italia nella F 70, Simona Di Donato sale sul 2° gradino del podio, mentre Franco Di Tommaso 3° nella M 65. Poi due quarti posti con Barbara De Lorenzo e Giulio Passot. Davvero un meraviglioso 6° posto di squadra maschile, ed entusiasmante 2° posto per le donne, arrivate soltanto 2 punti dalla corazzata Faenza 85 che conquista il suo 6° titolo consecutivo nel cross.

Dopo 28 anni, il 27 Aprile sbarchiamo in Sardegna e più precisamente a Chia per il campionato italiano di mezza maratona. Alloggiamo nel resort per una tre giorni indimenticabili. Il risultato sportivo è sbalorditivo: le donne conquistano il campionato italiano a squadra, mentre i maschietti si classificano al secondo posto. Le donne vincono con 286 punti, record assoluto, mettendo in fila la Edoardo Sanna Elmas con 149 e l´Atletica San Gavino. Nel settore maschile, trionfano i friulani dell´atletica Santarossa Brugnera con 324 punti, mentre la Runners Chieti sale sul secondo gradino con 292 punti a 32 di distacco dalla compagine della provincia di Pordenone. Al terzo posto, la Montedoro Noci. Con 40 atleti, la società vince anche lo speciale premio quale società più numerosa proveniente dal continente, ma non è finita qui!

A livello personale, Simona Di Donato è divenuta la vicecampionessa d’Italia nella categoria F 40 con 1.29,04, ricordando il percorso durissimo che ha aumentato i soliti tempi di almeno 5 minuti. Simona 6a generale di tutta la squadra, 6a assoluta e prima donna Runners Chieti al traguardo.
Gloria Ciccotelli, 2a nella F 45 ed Adalgisa D’Ortona 3a sempre nella F 45, seguita da Ilaria De Leonardis. Elena Tammaro 2a di categoria F 55, Maurizia Fracasso 2a nella F 60, Franca Costantini 2a nella F 65. Strepitose prestazioni per Aceto Marilena, Lorella Bassani, Marialuisa Rulli, Mariarosaria Di Nardo e Silvana Colangelo.
Percorso da montagne russe sul lungomare di Domus de Maria, pendenze importanti che hanno portato aumenti di tempi personali tra 5 e 6 minuti rispetto alla normalità.

Il primio uomo è Domenico Caporale, 29° assoluto e 6° M50. Quarto posto per Franco Di Tommaso M 65. Campione d´Italia Giulio Passot M 70.

Quasi tre giorni di trasferta che ricorderemo a lungo, come sempre passata in armonia e simpatia, senza particolari intoppi.

A Giugno vogliamo cimentarsi con una specialità a noi poco consona seguendo l´attività prettamente di strada ed andimo (torniamo) ad Adrara San Martino (BG) per il campionato italiano master di corsa in montagna, il 22° Memorial Plebani: 10,360 Km per gli uomini sotto i 50 anni e 8,150 Km per tutte le donne ed ed i maschietti da 50 in poi.

I nostri timori furono giustificati infatti la mianifestazione si dimostra molto, ma molto impegnativa, con delle pendenze da far paura. Gloria Ciccotelli 5a F45, Marialuisa Rulli 4a F50, Ofelia Mariani si classifica 2° nella F 70. Per la società, 5° posto per donne a pochi punti dal podio, mentre un rispettabile 7° posto per i maschietti.

Alla prossima puntata!

A metà Ottobre, una doppia trasferta europea: la mezza di Sofia in Bulgaria ed una massiccia in quel di Salonicco in Grecia. In entrambi casi ennesime esperienze positive e per fortuna tutto è filato liscio sotto ogni profilo.

Novembre finisce ed anche quest´anno, la Runners ha conquistato il 1° posto nella speciale classifica del Corrilabruzzo.

Il 2015 inizia con le gare di cross Regionali assoluti, che permettono alla squadra di accedere al meeting di Fiuggi, cosa di cui essere davvero fieri.

E´ seguita la trasferta alla Giueletta&Romeo half marathon e l´inizio, freddoloso, della nuova stagione, con la classica Roma-Ostia e le gare di Cross senior e lo start ufficiale dei circuiti abruzzesi.

Causa situazione econimica del Paese, la società dimezza le quantità di trasferte in Italia ed all´estero, ma in ogni caso continua ad essere rpesente praticamente ovunque con piccoli gruppi alla Colle mara-thon, a Malta, a Zolden, Pistoia, Milano, Limassol, Sarnico, Castiglione D´Orcia, Madrid, Cortina, Maastricht. Insomma, pur muovendoci di meno abbiamo in ogni caso messo tante bandierine.

Con la stagione caldissima, si prosegue oltre alle classiche manifestazioni dei circuiti regionali, anche con i campionati italiani Fidal e con quello di corsa su strada del 7 Giugno a Marina di San Salvo. La runners nonostante corra in “casa” con una quantità elevata di iscritti, si ritrova di contro, anche un numero abbastanza decisa di atleti mancanti per impegni vari, ma sopratutto di infortunati, mai tutti in una volta.

112 atleti all´arrivo sotto un sole caldissimo. Una campionessa d´Italia Franca Costantini nella F 65, Adalgisa D´Ortona 3a F 45 e 1a abruzzese al traguardo, Martina del Rosso 2a nella F 40, Marialuisa Rulli 3a nella F 50.

Domenica Caporale 3° M 50, Pierino Barbonetti 4° M 65, Giulio Passot 2° M 70.

Sembrerà strano, ma a Giugno ci spostiamo per un soleggiato fine settimana in salento, a Gagliano del Capo (LE) per il campionato in montagna: due titoli italiani con Marialuisa Rulli nella F 50 e Pierino Barbonetti nella M 65 che arriva anche primo assoluto della batteria dei 60 ed oltre. La super campionessa Ofelia Mariani 2a nella F70, Vincenzo Di Benedetto ed Coletti Antonio spendidamente 3° rispettivamente nella M 65 e M 70. A squadre, entrambe le compagini sono salite sul terzo gradino del podio per l´ennesimo risultato di prestigio per la Runners Chieti.

Una settimana dopo, tra le tante gare Regionali, una delegazione si fa onore in Lapponia nella maratona, mezza e stracittadina di Rovaniemi in Finlandia, ennesima tappa dove aver piazzato la bandiera della nostra società, oltre a Sarajevo che a Skopie in Macedonia. In questa ultima avventura, gara rinviata poichè in nottata è scoppiata un´autobomba vicino al luogo del ritrovo.

Dopo aver sudato come non mai (il 2015 sarà anno record per numero di gare corse), il giorno 11 Ottobre andiamo a correre la Maratonina Città di Arezzo. Quarto posto maschile e sesto femminile nella bella manifestazione aretina. Oltre 50 gli atleti runners Chieti al traguardo con risultati personali di tutto riguardo: Domenico Caporale 52° assoluto e 2° M50, Andrea Santurbano 7° M45 e Franco Di Tommaso 7° M65. Tra le donne, spiccano i risultati di Adalgisa D´Ortona 7a F45 e Martina Del Rosso 6a F40; Marialuisa Rulli 4a F50 a conclusione di una stagione fenomenale per le tre forze femminili.

Il 2015 termina con la conquista del Criterium Fidal Regionale di società sia maschile che femminile e si ricomincia il 2016 inizia con i classici cross regionali. In quello individuale, ottimi piazziamenti e ripetuti titoli regionali sia tra le donne che tra gli uomini. Per le prove di società, la squadra femminile si laurea campione regionale Fidal di specialità, mentre i maschietti conquistano il secondo posto del podio.

Anche quest´anno presenti al Cross assoluto di Gubbio, evento nazionale dove oltre i risultati, è orgoglioso esserci. A marzo il cross master di Fiuggi, dove un po di sfortuna ha perseguitato la squadra, mettendo ko molti atleti un paio di giorni prima della partenza. Donne al 7° posto ed uomini al 9° posto.

Franca Costantini 2a nella F 65, Domenico Caporale 4° nella M 50 ed importanti risultati ai piedi del podio. Trasferta conclusa in maniera ottimale, sempre con lo spirito di squadra, del divertimento. Nello stesso giorno, iniziava anche il lungo cammino abruzzese dei circuiti, che vedrà sicuramente protagonista, ancora una volta la Runners Chieti.

A fine Marzo, ai campionati europei master Fidal di Ancona, il sempreverde Domenico Caporale si laurea vicempione europeo nei 3.000 metri M 50 con il tempo di 9:14,48, nuovo record Italiano, fantastico, ma due giornoi d´opo l´apoteosi.

Caporale arriva sul gradino più alto del podio, medaglia d´oro agli Europei master Fidal M 50 di cross, il punto più alto della sua carriera podistica ed il riconoscimento più alto per un nostro tesserato. Purtroppo nelle altre due gare in programma, tra un ritardo ed una squalifica, non è riuscito a portare a termine le gare degli 800 mt e dei 1.500.

Nel frattempo, riparte in quinta il calendario abruzzese a cui la Runners Chieti è sempre presente, ovunque, con le manifestazioni di San Salvo Marina, del Vivicittà di Pescara, del Cross Mare di Francavilla al mare, Maratona di Roma, insomma, si inserisce la quarta marcia e via dritti verso l´intenso calendario estivo.

Fine Aprile, piccola delegazione parte per Bergen, terra Norvegese per partecipare alla Bergen marathon nelle varie distanze. Dopo due settimane, un gruppo molto nutrito, sempre nelle varie distanze, partecipa alla Ijsselstein marathon, manifestazione nella splendita Olanda.

A maggio a Borgaretto, nel campionato di corsa su strada, Domenico Caporale raggiunge il terzo posto nella classifica M 50. TRe settimane dopo, Domenico riagguanta il titolo italiano master ai 10.000 su pista di L´Aquila sugellando una stagione strepitosa.

Il 27 Agosto a Susa (TO), la società ottiene un risultato enorme con Pierino Barbonetti che a mani basse, ha conquistato il titolo mondiale M65 di corsa in montagna. Barbonetti grande amante della montagna e dei sentieri dove è riuscito sempre a dare il meglio di se, più di una manifestazione su asfalto. Che onore vederlo indossare la nostra canotta!

A Metà ottobre si torna alla Maratona di Bucarest con una dozzina di partecipanti quasi eslusivamente alla gara di mezza maratona dove a trionfare è Marco Macchia targato Runners Chieti con 1.11.30!

Mezza maratona internazione conquistata da un nostro atleta e relativa premiazione con inno di Mameli, brividi ed orgoglio!

La stagione si conclude con la Maratonina del Foro di Miglianico, valevole come campionato italiano di mezza maratona UISP con la nostra società pigliatutto!

Società più numerosa con 90 atleti nelle varie distanze; Marco Macchia primo uomo assoluto e vincitore della mezza maratona e Gloria Ciccotelli prima donna assoluta. La società conquista il titolo Italiano Uisp di specialità sia con la squadra femminile che con quella maschile, fantastici!

Innumerevoli podi, tra cui spiccano i seguenti campioni italiani: F18 Di Benedetto Francesca; F25 Di Federico Francesca; F30 Marcucci Serena; F45 Spadaccini Barbara; F50 Gloria Ciccotelli, M18 Marco Macchia, M50 Caporale Domenico; M65 DI Tommaso Franco.

Il 2017, il 37° della nostra storia, si apre ovviamente con i soliti Cross Regionali. Quelli assoluti, vinti dalla squadra femminili e 2° posto per i maschietti che così accedono alla finale di Gubbio. Per i master, il 4/5 marzo ci spostiamo a marina di Ugento (LE) per gli Italiani di cross. 4° posto di squadra femminile e 9° maschile, con D’Ortona terza nella F45 ed Ofelia Mariani campionessa d’Italia nella F 75.

Agli indoor master di Ancona, la società partecipa con cinque atleti, ma la stella Domenico Caporale riporta a casa ben due titoli Italiani, rispettivamente nei 1.500 e nei 3.000 metri!
A Giugno, corriamo la classica notturna di Chieti con 101 arrivati e nello stesso giorno, Pierino Barbonetti si laurea Campione Italiano M 65 di Corsa in montagna Fidal, titolo conquistato a Dolcedo Imperia); la storia si ripete una settimana dopo a Casale Monferrato, nel campionato italiano di corsa in montagna Ana, riservato agli alpini.

A Dalmine il 9 Settembre per gli italiani di corsa su strda Fidal, migliore prestazione con Domenico Capolare 4° M 50.

Sotto un diluvio e con il fango alle ginocchia, a Marzo si va in trasferta a Lucca per gli italiani di Cross. Trasferta di die giorni, interamente bagnata, peccato.

Il 18 marzo, mettiamo in scena la 2a Strateaterno Cross Country, con circa 400 arrivati ed oltre 100 nelle gare giovanili. Grande successo di atleti per il cross più numeroso d’Abruzzo. Tantissime le attestazioni favorevoli degli atleti che hanno partecipato al nostro evento.

Il 22 Marzo grande trasferta alla maratona di Varsavia, con la sua grandiosa organizzazione, partecipazione super e non ultimo, un tempo primaverile meraviglioso che ci ha accompagnati nella bella città polacca. Pochi giorni, mini trasferta in Macedonia a Skopje.

Con la propria squadra e propria organizzazione la società partecipa a gare internazionali in tutto il mondo quali: Toronto, Boston, New York, Lisbona, Barcellona, Amsterdam, Rotterdam, Londra, Glasgow, San Pietroburgo, Budapest, Praga, Vienna, Parigi, Pechino, Sidney, Losanna, Stoccolma, Berlino, Marsiglia, Cracovia, Istanbul, Limassol, Principato di Monaco, Malta, Atene, Tunisi, Zagabria, Luxor, Oslo, Dehli, Riga, Sofia, Salonicco, Oslo, Palma De Mallorca, Goteborg, Rovaniemi, Sarajevo, Skoje, Bergen, Ijsselstein, Varsavia. Manca solo il continente antartico ma forse nei prossimi anni pianteremo una bandiera anche lì…

La storia non è finita, speriamo che la nostra favola continui ancora, nel nome dello sport, dell’amicizia, del divertimento, della cultura, della salute, e della solidarietà. Ringraziamo tutti coloro che negli anni hanno corso con noi, per noi, chi ci ha sostenuto, confortato, sponsorizzato, compreso, apprezzato o denigrato, ma soprattutto per chi nel futuro, vorrà essere ancora con noi. A tutti un doveroso ma sentito

GRAZIE !

102 partecipazioni di squadra ai campionati italiani: 25 vinti a cui vanno sommati anche 2 criterium, 20 secondi posti e 15 terzi posti più innumerevoli piazzamenti appena fuori dal podio ed individuali.

PIAZZAMENTI AI CAMPIONATI ITALIANI

PRIMI POSTI

1984 Serrone (Campionato Italiano montagna) Fidal

1985 Caserta (c.i. strada) Fidal

1986 Frosinone (c.i. strada) Fidal

1986 Villasimius (c.i. mezza maratona) Fidal

1992 Roseto (c.i. strada) Fidal

1995 Taranto (c.i. strada) Fidal

1995 Roccaraso (c.i. montagna) Fidal

1996 Capracotta (c.i. montagna) Fidal

1997 Capracotta (c.i. montagna) Fidal

1998 Capracotta (c.i. montagna) Fidal

1999 Bacoli (c.i. mezza maratona) Uisp

2000 Antrosano (c.i. montagna) Fidal

2000 L’ Aquila (c.i. strada M) Fidal

2000 L’ Aquila (c.i. strada F) Fidal

2002 Rimini (c.i. mezza maratona) Uisp

2004 Putignano (c.i. mezza maratona F) Fidal

2004 Pietracamela (c.i. montagna M) Fidal

2004 Pietracamela (c.i. montagna F) Fidal

2006 MOnte Urano (strada M) Uisp

2006 Monte Urano (c.i. strada F) Uisp

2008 Paestum (c.i. strada ) Fidal

2014 Chia (c.i. mezza maratona F) Fidal

2015 San Salvo (c.i. strada F) Fidal

2016 Miglianico (c.i. maratonina F) Uisp

2016 Miglianico (c.i. maratonina M) Uisp

SECONDI POSTI

Pescara (campionato italiano strada F)

1983 Pescia (c.i. strada F)

1984 Modena (c.i. cross) Uisp

1984 Parma (c.i. maratona) Uisp

1986 Chieti (c.i. maratona) Fidal

1988 Campobasso (c.i. mezza maratona)

1992 Pescara (c.i. mezza maratona) Fidal

1994 Roma (c.i. campestre) Fidal

1994 Castellammare di stabia (c.i. strada) Fidal

1999 Pescara (c.i. campestre) Fidal

2006 Teramo (c.i. mezza maratona M) Fidal

2009 Pratola Peligna (c.i. mezza maratona F) Uisp

2010 Telese Terme (c.i. strada F) Fidal

2010 Agropoli (c.i. mezza maratona) Fidal

2011 Ugento (c.i. cross) Fidal

2011 Vasto (c.i. strada F) Fidal

2012 Salerno (c.i. mezza maratona F) Fidal

2013 Feltre (c.i. strada F) Fidal

2014 Mercato San Severino (c.i. cross F) Fidal

2014 Chia (c.i. mezza maratona M) Fidal

TERZI POSTI

1985 Carpi (Campionato Italiano maratona) Fidal

1987 Genova (c.i. strada) Fidal

1987 Ascoli Piceno (c.i. maratona) Fidal

1988 Gargano (c.i. maratona) Fidal

1988 Marina di Massa (c.i. strada) Fidal

1994 Vigarano (c.i. maratona) Fidal

2006 Teramo (c.i. mezza maratona F) Fidal

2007 Livorno (c.i. strada) Fidal

2007 Vigarano (c.i. mezza maratona F) Fidal

2009 Capua (c.i. cross F) Fidal

2011 San Benedetto del Tronto (c.i. mezza maratona F) Fidal

2012 Porto Potenza Picena (c.i. strada F) Fidal

2013 Ostuni (c.i. mezza maratona F) Fidal

2015 Gagliano del Capo (c.i. montagna F) Fidal

2015 Gagliano del Capo (c.i. montagna M) Fidal

Più innumerevoli piazzamenti appena fuori dal podio…

 

CRITERIUM

1985 CRITERIUM (strada–mezza maratona-maratona) Fidal 1° posto

SUPERCOPPA

2010 SUPERCOPPA (strada-mezza maratona-maratona) Fidal 1° posto

2011 (strada-mezza maratona-maratona) Fidal 2° F

2013 (strada-mezza maratona-maratona) Fidal 2° F

2014 (strada-mezza maratona-maratona) Fidal 2° F

2015 (strada-mezza maratona-maratona) ?